Verde pubblico e privato

Ancora un pesante intervento su alberi

Castel Bolognese - Potatura del viale della Stazione

In questi giorni nei pressi del Prato delle Filippine, si sta potando – abbattendo – capitozzando un bosco di grandi lecci. Questo starà sicuramente avvenendo nel rispetto pieno delle regole. D’altronde, quando il pubblico da il segnale che ha dato con le potature del viale, affermando essere la cosa giusta da fare, cosa potrà fare il privato, se non seguirne l’esempio?

Però, lasciatemelo dire: è una enorme, incommensurabile, vergogna.

Articoli correlati

3 commenti

  1. cosa dire…. si erano presi l’impegno di proporre (azzardo a dire: proporci) un straccio di regolamento entro l’anno se con l’unione non si concludeva nulla…… come sembra stia succedendo ma tutto questo sembra molto più grande di loro.. figuriamoci poi proporci un incontro pubblico, che a questo punto avrebbe addirittura del fantasmagorico… ma come qualcuno di loro dice in consiglio comunale, (cosa che consiglio a tutti di guardare on -line):
    “noi, poi, non dobbiamo mica rendere conto a nessuno”!

  2. Anche io volevo aprire una discussione su quanto sopra, quando ieri ho visto quello che stanno facendo. Poi ho pensato che i proprietari potessero anche offendersi ed eventualmente anche denunciare, per cui ho rinunciato.
    Adesso comunque voglio aggiungere che oltre ad essere una vergogna è soprattutto di una ignoranza (nel senso autentico del termine) spaventosa.
    Ma che fastidio gli danno?
    E perchè in modo cosi’ drastico?
    E poi che diritto hanno di lasciare per cosi’ tanto tempo le potature in un luogo pubblico?
    Ma……………………………

    1. Il punto è che serve un “Regolamento del verde pubblico e privato”. In difetto ognuno si sente autorizzato a muoversi come crede. In passato il regolamento edilizio comunale prevedeva alcune regole, poi derubricate. Oggi tante persone pensano maggiormente agli aspetti negativi (sporcano, si ammalano, rompono l’asfalto) rispetto a quelli positivi costituiti da quanto gli alberi ci danno in salute, refrigerio, bellezza. Forse un segno dei tempi. Esiste poi il problema della manutenzione degli alberi, aspetto che comporta la conoscenza di rudimenti della botanica e non il semplice buon senso. Oltre trecento cittadini, tramite una petizione, hanno chiesto l’emanazione di un regolamento comunale. L’Amministrazione comunale si è impegnata in tal senso. Speriamo che questo possa avvenire presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche
Close
Back to top button