Primarie, i risultati del sondaggio dal basso

Il sondaggio promosso dal sito fra coloro che lo cliccano, chiuso alle ore 20 di oggi, ha dato questo risultato: Bersani 41%, Vendola 24%, Renzi 23%, non voto 12%. Puppato e Tabacci non erano compresi in quanto il sondaggio è partito prima della conferma della loro presenza. Ringrazio le 111 persone che hanno partecipato.

Questi dati ci dicono che ci sarà il ballottaggio con Bersani nettamente favorito, mentre è abbastanza incerto chi sarà il suo competitore.

Comunque sarà un successo per il Centrosinistra. Le primarie sono ormai un dato ineludibile per il PD, e ormai quasi certo anche per il  Centrodestra. Le primarie rappresentano uno strumento fondamentale per il rinnovamento dei partiti e per la ripresa della loro credibilità. Con le primarie scelgono gli elettori e gli iscritti, non più le segreterie. Gratitudine a chi fin dall’inizio si è battuto per la centralità di questo strumento nel partito che si stava creando. Merito a Bersani per averle valorizzate con la sua scelta di mettersi in gioco.

La campagna per le primarie ha dimostrato sufficiente e rassicurante coesione fra le diverse anime del Centrosinistra. Il dibattito non ha mostrato le asprezze di altre volte, le regole e anche l’etica, sono state rispettate. Speriamo che le umiliazioni patite da molti di noi militanti attivi, in occasione di alcune passate esperienze di elezioni primarie, siano una pagina definitivamente voltata.

Personalmente, con il cuore avrei votato Puppato, ma con la ragione voterò Bersani.