I dati del sondaggio sul regolamento del verde

I tigli del viale verso sera

Alla domanda “Ritenete utile che il comune di Castel Bolognese si doti di un regolamento del verde?“, i lettori del sito, al 74%, hanno risposto SI, il 23% NO e il 3% NON SO. Penso che la gran parte di coloro che hanno risposto, siano residenti a Castel Bolognese.

Il sondaggio non ha basi scientifiche, è semplicemente l’indicazione dei lettori che hanno accettato di esprimersi. Ognuno ragioni su questo dato come vuole, ma certamente rappresenta un mattoncino portato alla causa del “regolamento”.

Dire regolamento però significa poco. Anzi molto poco. Se si affidasse un ruolo significativo a questo strumento, forse la potatura in corso dei tigli del viale della Stazione, che tanto scalpore stà destando fra i cittadini sensibili all’argomento, sarebbe stata almeno procrastinata. Così come gli altri tagli, più o meno necessari. Parrebbe quasi che una mente raffinata avesse deciso di affrettarsi con i lavori prima della definizione del quadro delle regole. Ma questo sicuramente non è vero.

Voglio dire che quello che conterà saranno i contenuti del regolamento, le norme che si andranno a decidere. Tante persone si aspettano di conoscere almeno le linee orientative che, è bene dirlo, non potranno essere neutre, bensì chiaramente indicative di scelte per lo sviluppo e la tutela del verde arboreo pubblico e privato.