I borghi

Brisighella, e mi paes

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una bella giornata di sole autunnale, ci ha portato domenica scorsa a camminare per Brisighella e le sue colline.

Brisighella, pur non essendo eccessivamente celebrata, è per me uno dei borghi più belli d’Italia. Ciò non si deve solo al Santuario del Monticino, al Castello e alla Torre dell’orologio, le famose vestigia poste sui tre colli che la sovrastano. Si deve, in particolare, allo splendido ambiente che la circonda. Dolci colline punteggiate da cipressi e macchie di bosco, campi di ulivi e di vigne pregiate, i gessi, la zona dei calanchi. Un grande senso di pace e di tranquillità.

Nel corso della camminata ho scattato alcune foto che desidero condividere, assieme all’invito a visitare questo paese della Romagna faentina. Potete farlo durante le sue rinomate sagre autunnali, nel corso delle feste medievali, ma anche in giornate più tranquille. Quando potrete così cogliere il senso della tranquilla laboriosità contadina, caratteristica di questi luoghi.

Articoli correlati

2 commenti

  1. Ciao Domenico,
    ho visto le tue bellissime foto di Brisighella.
    Anche noi domenica scorsa siamo andati alla sagra dell’ulivo e dell’olio.
    E’ stato un pomeriggio bellissimo: un giro in mezzo alle bancarelle, sotto un bellissimo sole autunnale, una passeggiate fino alla Torre dell’orologio dove si domina tutto il paesaggio dall’alto, ed infine il concerto della Banda del Passatore con tanto di fruste, che Ti riporta indietro nel tempo.
    Infine, di una suggestione unica Brisighella verso sera con un velo di nebbia, che ricopre la rocca, la torre ed il monticino. ciao carissimo

    1. Grazie Loredana. So che recentemente siete stati a Budapest. Potresti fare un commento e inviarmelo tramite mail (con due foto). Sarei felicissimo di pubblicartelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche
Close
Back to top button