Il diserbo chimico dei fossi è fuori dalla legge

Diserbanti
Diserbanti

Dunque “.. il diserbo chimico pregiudica la stabilità delle scarpate del canale, privandole della funzione di consolidamento data dalle radici del manto erboso”. Non lo dice un ambientalista esagitato. Ad affermarlo è il Consorzio di Bonifica nello stigmatizzare  un’azione di diserbo avvenuta lungo il Canale dei Mulini. Quindi, questa pratica, quantomeno nei canali e fossi che hanno una funzione pubblica, è fuori legge e dalla stessa perseguita.

Purtroppo non è raro vedere come spesso la legge e i regolamenti di igiene urbana vengano disattesi. Mi riferisco principalmente a tanti fossi comunali prospicienti ad abitazioni e terreni privati, specialmente in campagna, dove la sponda manutentata dal comune è verde e invece quella curata dal privato è brulla per effetto dei diserbanti. Non sarebbe male se le autorità competenti ponessero adeguata attenzione a questo problema.

Capisco che questo, forse, è la parte minore dei problemi attuali delle reti scolanti, ma non per questo da mettere in sordina.

Certo che l’acuirsi dei fenomeni atmosferici e i costanti allagamenti ci obbligano a riportare l’attenzione sulla rete di canalizzazione dell’acqua: dalle scoline, ai fossi, ai canali, ai fiumi. Perché col passare degli anni si è smesso di curare questi aspetti elementari di conservazione della natura? Si dirà, per risparmiare nei costi. Ormai però è sempre più chiaro che risparmiare oggi, vuol dire pagare di più domani, solo che non si pensi che a rimediare ai danni provocati dall’incuria dei singoli debba continuare a provvedere il pubblico.

E che dire della funzione di drenaggio del terreno, sempre più messa in discussione dalla sua cementificazione? Ci sarebbe il bisogno di contenere questa pratica, quando non necessitata da particolari esigenze, ma invece nulla che vada in questa direzione. A meno di sorprese positive del nuovo RUE (Regolamento di edilizia urbana di cui i comuni si stanno dotando). Anzi la pratica viene accentuata dalla concessione indiscriminata di permessi per costruire gazebo impermeabili in ogni piccolo spazio di terreno a lato delle case. Penso che sarebbe ora di parlare anche di questa problematica e di porvi un giusto rimedio.