Partita la sala da balle

Balle 001L’allegoria di sogni e speranze coltivati dalla paglia nella sua arena, è partita. Ancora una volta, a Cotignola, là dove il Canale Emiliano Romagnolo incontra il fiume Senio, per sei sere, dal diciassette al ventidue luglio, è decollata la festa dell’arte e della cultura del territorio, oramai più apprezzata in Romagna. E forse anche oltre.

Potete vedere l’ampio programma giornaliero, consultando il sito di Primola. Ieri sera Ci siamo rivisti  nel bellissimo film di Ermanno Cavazzoni che ha ragionato sulla moda di “andare al mare” e sugli stereotipi che nel tempo si sono costantemente creati su questo evento diventato costume. Prima ci eravamo persi a cercare i nidi del fiume. Non dimentichiamo che il simbolo dell’Arena di quest’anno sono i nidi. Giovani artisti e creativi si sono cimentati con la “leggerezza” dei nidi, ne hanno sviluppato il significato, creando opere d’arte nell’ambiente naturale del fiume e del suo contesto. Una bella ricerca.

Questa sera il sogno continua con il Concerto dei Bevano Est. Ma prima, alla Casa Belvedere, avremo brindato con il vino del tramonto e saremo entrati in contatto con i grandi reportage nel mondo della rivista PRIVATE, nata a Cotignola, ventidue anni fa. E poi i suoni e le danze alla Golena dei poeti. Dopo il concerto, i DJ della Sala da balle e domattina, dalle sei alle nove, colazione in musica con fisarmonica e contrabbasso. Davvero, l’atmosfera di sogno e di leggerezza continua.