La luna in piazza

Faenza - Natale 2012

Davvero bella la luna dell’Arena delle balle, posta sul sagrato del Duomo di Faenza. E che dire dei pesci del canale della Chiusaccia, giunti sin lì, su di un carro a quattro ruote, scortati dalla polizia.

Poca spesa e tanta resa in questo Natale all’insegna delle ristrettezze economiche. Direbbero i nostalgici dei natali sfolgoranti di luci e di debiti.

Credo che la crisi aguzzi l’ingegno. In un clima di opulenza, chi avrebbe pensato ai giovani artisti cotignolesi e agli ingegneri delle mani, che hanno ideato e costruito quei simboli? Talmente belli e creativi che ognuno può immaginarli come vuole. Chi direbbe che quella è una luna? E che quelli sono pesci? Possono essere il mondo, la terra, dei dirigibili. Sono come li vedi e come ti piacciono.

Sono cultura, creatività, manualità. Sono l’arte, il silenzio, l’immaginazione; simboli e valori che, se vissuti, potranno fare dell’Italia un paese migliore.