Diano Castello

Diano Castello

Diano Castello è uno dei 66 comuni della provincia di Imperia (222.000 abitanti in tutto). Informo su questo, pensando ai costi della politica e a quanto sia varia l’Italia. A Ravenna abbiamo 18 comuni per 370.000 abitanti, e pensiamo siano troppi.

Diano Castello è un piccolo borgo medioevale (XI sec.), murato in cima ad un colle a pochi chilometri da Diano Marina. Ieri mattina siamo saliti a piedi dal Roseto. Il borgo è circondato da ulivi secolari – siamo nella terra delle famose olive taggiasche -, da piccole viti che danno un ottimo vino bianco – il vermentino – e da piccoli orti ornati da tante piante di agrumi.

L’ideale sarebbe potervi salire con un percorso dedicato lungo la campagna. Invece si deve camminare lungo la provinciale, fra le auto. Giunti quasi in cima, se si ha l’ardire, fra un divieto e un richiamo alla proprietà privata, si può percorrere uno dei vecchi sentieri in pietra fra i terrazzamenti in sasso, sotto le chiome dei grandi ulivi. In questo caso, trasgredire è stato molto bello.

Siamo entrati dalla porta delle Logge, una delle quattro porte dell’antico castrum. Poi abbiamo girato senza un percorso prestabilito. E’ stato bello scoprire tutti i pertugi di questo, ancora splendido borgo. Dall’abside Romanica, alla chesa di San Giovanni, alla piazza Clavesana, alla piazzetta della Conciliazione, alla Fonte del melo (XI sec.) – un piccolo manufatto poco valorizzato ma inserito in un bel contesto di campagna. A Diano Castello giace per sempre anche fondatrice delle Suore Clarisse.

Ancora una volta, più che spendere parole che sarebbero ripetitive rispetto ad altre situazioni analoghe, preferisco fare parlare le foto che ho scattato, e, se capitate da queste parti, invitarvi sicuramente a visitare questo luogo ameno.