E’ il momento di concimare

 

Sedani

 

(16 novembre) I primi freddi notturni fanno da contrappunto a giornate soleggiate e miti.

Lavori. E’ il momento di concimare le piante da frutto e quelle orticole che debbono produrre il prossimo anno. Mi hanno consigliato concime organico (letame). Io ho usato lo stallatico. Si compra a 25-30 euro al quintale. E’ a lento rilascio e ricco di azoto. Due manciate per le piante giovani e le viti. Il doppio nelle piante ad albero adulte.

Fra le piante orticole ho concimato gli asparagi e i carciofi. E’ bene sotterrare leggermente il concime, rimuovendo il terreno.

Cavoli

Ho cimato e ripulito i carciofi dalle erbacce. Ho avvolto nel tessuto-non tessuto i sedani, per proteggerli dal freddo (siamo leggermente sotto lo zero) e per favorirne l’imbiancamento. Ho poi provveduto a mettergli terra attorno fino alla metà della loro altezza. Ho coperto con lo stesso tessuto le erbette e le rape. Purtroppo sono partiti i fagiolini.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Raccolto. E’ il grande momento dei cavoli. Per le loro proprietà benefiche, non dovrebbero mai mancare nella dieta annua di ogni persona. Oggi ho raccolto il primo cavolfiore che si affianca ai broccoli, ai cavolini e al cavolo nero, già in produzione da una-due settimane.