Fano si prepara alla festa del brodetto

Fano - Il nuovo ponte
Fano – Il nuovo ponte

Siamo stati tre giorni a Fano, col camper, nel parcheggio a pagamento, oggetto delle multe comminate ai turisti in camper che avevano aperto il tavolino. Dopo le tante polemiche di cui si è letto e dopo che turisti in camper sono stati oggetto, da parte di taluni cittadini, di offese invereconde. Senza che nessuno abbia sentito il dovere di chiedere scusa.
Abbiamo registrato questa situazione.
Nel parcheggio in questione c’erano molti camper, ma un clima diverso dal solito. E’ sparita la gioiosa socializzazione dei camperisti che solitamente avveniva attorno ai tavolini e all’ombra dei tendalini. Ora si coglie il senso della tristezza. Inoltre, i turisti in camper, non dispongono più del parziale servizio della luce, dell’acqua potabile e del WiFi. Ci saranno state sicuramente delle irregolarità, ma il prezzo (di fatto) è stato accollato ai turisti.
A fianco del parcheggio in questione è sorta analoga struttura, sempre a 7 euro e, immagino, senza alcun servizio.

La bella stagione ci ha consentito di racimolare buoni scampoli di sole e di vivere la città.
Abbiamo acquistato ottimo pesce appena tolto dalle reti della piccola barca del pescatore.
Abbiamo cenato (bene) dai ragazzi della Rustita, sempre ben accolti.
Abbiamo apprezzato la gentilezza delle bariste del Bar del Porto, dove abbiamo potuto fruire gratuitamente di un ottimo servizio WiFi.
Ci è piaciuto molto il nuovo ponte nel canale del porto.
Abbiamo notato a poche decine di metri dal “famoso” parcheggio dei camper, verso il centro, un divieto di balneazione, forse per lo scarico di una fogna in mare.
Stesso divieto proprio davanti ad un campeggio a 2 chilometri da Fano. In una di quelle strutture dove si vorrebbero obbligare i camperisti.

A breve torneremo a Fano per donare ad una locale Associazione il ricavato dalla vendita di una catenina d’oro trovata al Lido oltre un anno fa. Recapitata al comune, nessuno la ha reclamata e quindi è tornata in nostro possesso.
Per la donazione, i gentilissimi amici dell’Avis di Fano ci hanno suggerito l’ADMO (Assistenza Domiciliare Malati Oncologici). E così faremo.
Confidiamo per quel giorno, o comunque entro breve tempo, di potere essere accolti in una canonica area camper con quel tanto di servizi minimi che molti turisti del plein air in camper si aspettano (luce, acqua, WiFi, due metri di spazio per un tavolino e due sedie). Da buoni ottimisti osiamo credere che l’Amministrazione comunale di Fano assumerà decisioni in questo senso.

Intanto la città di Fano si prepara per la grande festa del Brodetto del 12 – 13 – 14 settembre. Chi può, non perda questa occasione.