Amici del Senio, amici di tutti

Bahrami 001Il primo obbiettivo per gli Amici del fiume Senio è la creazione di un percorso ciclo naturalistico che vada dalla collina al mare. Utilizzando l’argine, ove possibile, e la viabilità minore circostante.

Ci rendiamo conto delle grandi difficoltà che incontreremo lungo questo percorso; prima di tutto per le complicanze dovute dalle norme di governo del fiume, poi per le ragioni economiche della finanza pubblica che tutti conosciamo.

Tenendo conto di queste difficoltà, pensiamo di agire nel corso dei prossimi mesi con l’intento di creare, prima di tutto, un grande consenso sociale su questo obiettivo. Coinvolgendo tutti: enti, autorità, categorie, associazioni e persone interessate per qualsiasi titolo.

Dobbiamo mettere in moto una grande azione partecipativa. Per questo ci viene incontro la Legge Regionale a sostegno dei processi di partecipazione, il cui bando, che affida qualche piccola risorsa economica essenziale, scadrà il prossimo 10 settembre.

Chiediamo a tutti, a partire dalle Amministrazioni comunali e dall’Autorità di Bacino, di dare una mano per consentire di partecipare al bando, nella consapevolezza che riavvicinare le comunità al fiume possa aiutare ad elevare la sicurezza della sua funzione primaria – quella idraulica – e, in secondo luogo, favorire alcuni processi di sviluppo dell’economia dei territori. La storia del Senio, il suo naturale patrimonio ambientale e paesaggistico, l’idea di fare del Senio un fiume di land art, ne costituiscono le premesse basilari. Avanti con coraggio e con fiducia.

Domenico Sportelli – Portavoce Associazione di volontariato Amici del fiume Senio