Puglia in camper

Polignano a Mare

Polignano a Mare - Il porticciolo di San Vito e l'Abbazia benedettina.
Polignano a Mare – Il porticciolo di San Vito e l’Abbazia benedettina.

Le splendide giornate di sole ci portano verso il mare. Puntiamo su Polignano a Mare, una cittadina che vive in prevalenza di turismo con un bel centro storico antico, costruito sulla roccia a picco sul mare.

Polignano è Bandiera blù con motivazioni che riguardano anche l’ospitalità. Circa questo ultimo aspetto ho però qualche remora. Ad esempio non esiste un’area comunale per la sosta dei camper, ma questo purtroppo è un tratto comune in Puglia. Il vigile, ci ha offerto un parcheggio non custodito a 27 euro al giorno (prefestivo e festivo). Di fronte a tanto ci siamo regolati all’italiana.

La costa è una frastagliata scogliera, l’acqua è bellissima. La stagione è propizia per la cattura del polipo. Con la zampa di pollo, oppure immergendosi in fondali non troppo bassi, la pesca del tentacolare è assicurata. Poi giù a sbatterlo nella roccia oppure a scuoterlo in borse di plastica o secchielli con poca acqua. Dicono che in tal modo, dopo cotto, sotto i denti diventi gustosamente friabile.

Molto bello il porticciolo di San Vito (frazione) con le sue caratteristiche piccole barche da pesca e la grande abbazia benedettina che si staglia su di esso.

A Polignano ho visto cose belle e meno belle. Ad esempio: tanto cemento ed asfalto, molti parcheggi, naturalmente vuoti, ed i bambini che vi giocano a palla, non disponendo di adeguate aree verdi. Si può ben dire sia la città del gelato, tanti sono i gelatai in concorrenza fra loro. Ma anche delle contraddizioni: puoi trovare pasta e cappuccino a 1,60 euro: nel bar poco lontano, lo stesso a 2,80. Nella pescheria della piazza abbiamo acquistato ottimo pesce a giusto prezzo. Molto gustosi alcuni prodotti locali come i taralli, il cacio ricotta per condire le orecchiette, il provolone semi stagionato.

L’antico centro storico è ben conservato; visitarlo è gradevole anche per i buoni scorci che offre sulle molte grotte marine. Sono partiti da poco con la raccolta differenziata dei rifiuti, ma la sua gestione deve sicuramente migliorare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button