Ottobre

Le mie galline

[nggallery id=6]

(Per Nina). … e la gallina è un animale, intelligente… cantavano Cochi e Renato.
Quando mi avvicino, sapendo che le libero dal pollaio, intonano un canto particolare, supplichevole e allegro.
Se le chiamo si avvicinano, si lasciano accarezzare e prendere in braccio.
Se la mia attenzione cala, entrano furtivamente nell’orto alla ricerca delle foglie preferite – in questo momento quelle di cavolo e di radicchio -, ma basta guardarle che scappano.
Se l’uva non è alla loro portata, uno svolazzo, un salto, un colpo di testa al grappolo e il gioco è fatto, i chicchi cadono e loro se ne nutrono.
A loro piace la pulizia. Un giorno dopo il bagno una è collassata.
Dopo un breve massaggio cardiaco si è ripresa. Dopo due giorni era nuovamente in forma.
Se passa il gallo del vicino e sono libere, lo seguono. Tornano tutte ringalluzzite. Davvero belle le galline.

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Controlla anche
Close
Back to top button