Politica

Vaccinazioni, c’è un problema.

Forse è giunto il momento che coloro che hanno compiuto la scelta ideologica di non vaccinarsi, siano posti di fronte alle proprie responsabilità.

Molte persone che hanno seguito responsabilmente le indicazioni in primo luogo della scienza, poi quelle politiche del Governo, cominciano a temere che venga loro chiesto di farsi sempre maggiormente carico del problema. I primi ad essere vaccinati, hanno fatto la seconda dose dopo 6 mesi e la terza dopo 5 mesi. A coloro che si sono vaccinati più tardi per la prima volta è stato indicato di fare la seconda dopo 5 mesi e la terza dopo 4 mesi.

Insomma, il dubbio che comincia a sorgere è che si cerchi di inoculare farmaci in maniera crescente ai cittadini obbedienti anche per contenere il danno recato da quelli pervicacemente disobbedienti. Ovvero: se quelli più “carichi” contrarranno meno il virus sarà bene per loro e anche per i no vax che saranno così meno contagiati. Quindi il sistema sanitario e quello economico andranno meglio. Ma a quale prezzo a carico di chi ha obbedito giustamente alla ragion di stato?

E’ questo un dubbio che occorre cominciare a porre. Io non so rispondere, ma qualcuno dovrà farlo, altrimenti il rischio è la perdita di credibilità del sistema. So solo che ogni medicinale è accompagnato da controindicazioni. Naturalmente in ogni caso il beneficio supera il danno. Ma nel caso di questi vaccini quale potrà essere il limite di rottura? E’ bene cominciare a parlarne perchè potrebbe essere che sorgano dubbi alle persone ligie con la conseguenza che poi i tempi delle future “campagne” di Figliolo si allunghino. E fino a quando?

La sostanza è che se si ritiene essere il vaccino la strada maestra, bisogna fare i conti con coloro che non la seguono e non chiedere sempre più “sacrifici” a chi sta dalla parte della ragione.

 

 

 

 

 

Articoli correlati

2 commenti

  1. Purtroppo i vaccini non funzionano ; con il 90% di vaccinati abbiamo più contagi dello scorso anno. Un fallimento …triste ma è così. Credo che qualcuno a Roma si debba fare domande

    1. Lei dice cosa non esatta. Non sono infallibili e allo stato non sono la soluzione definitiva al problema. Ma sono l’arma più efficace che abbiamo per tenere in equilibrio convivenza civile ed economia. Vacciniamoci tutti. La saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Controlla anche
Close
Back to top button