Castel Bolognese

Aiutiamo il basket locale a crescere

thLa pallacanestro è uno sport bellissimo. Unisce il valore individuale dell’atleta a quello di squadra, unisce i giocatori in campo con quelli della panchina e con il pubblico. Il tutto avviene in un piccolo locale chiuso, geometrico e colorato.

Ieri sera, accogliendo un invito su Facebook, ho assistito ad una partita di basket nel bel Palazzetto dello Sport di Castel Bolognese. Premetto che il gioco mi piace, ma che non me ne intendo abbastanza. Lo interpreto a modo mio.

Ha vinto con merito la squadra ospite (Bk Castel Bolognese – Massa Bk 50-64), anche se, come spesso capita, il forte si prende anche l’aiutino. E’ accaduto che verso la metà del quarto tempo, quindi a pochi minuti dalla fine, la squadra di Castel Bolognese (da ora in poi la chiamerò la nostra squadra) sia riuscita ad agguantare gli avversari – avanti per tutta la partita – e a superarli di un punto. E’ bastato che la loro panchina, guidata da un mister abbastanza iracondo, sorretta dal pubblico, facesse BUUM, che gli arbitri abbiano captato, credo inconsciamente, il clima e abbiano a mio avviso capovolto un fallo e favorito l’abbrivio vincente degli ospiti.

Ospiti che, come dicevo, hanno vinto con merito grazie ad una migliore fluidità del loro gioco e a meno errori nel tiro. Va detto che i castellani sono stati sfavoriti da un infortunio accaduto ad un proprio giocatore ad inizio partita.

Debbo anche dire che i “nostri” hanno avuto l’handicap della mancanza del sostegno del proprio pubblico, semplicemente inesistente. Nel senso che proprio non c’era. Dalla loro parte eravamo due persone, più qualcuno arrivato verso la fine e mischiatosi con gli ospiti. Ospiti che invece erano presenti in diverse decine e che si sono fatti sentire.

Sono rimasto abbastanza stupito da tutto ciò. Parliamo di basket non di prima categoria, ma pur sempre divertente. Soprattutto, se lo paragoniamo al vuoto di tanti spettacoli televisivi. Parliamo di ragazzi che si disciplinano, che fanno fatica, che offrono una scena costruita dopo tanti allenamenti, quindi spettacolare. E godibile. Allora perché non partecipare?

Articoli correlati

6 commenti

  1. Sono di parola e riporto i link dove trovare il calendario della stagione 2014/15 della squadra di Prima Divisione:
    http://www.quellidelbasket.com/index.asp?Pagina=Roster&Foglio=Campionati&Torneo=1° DIVISIONE GIRONE I&TBL=&squadra=BASKET CASTELBOLOGNESE
    Qui risultati e classifica:
    http://www.quellidelbasket.com/index.asp?Pagina=HOME&Foglio=Campionati&NOME=1° DIVISIONE GIRONE I&Torneo=1° DIVISIONE GIRONE I&TIPO_CL=COMPLETA&START=SI&TBL=
    Spero che aiuti a invogliare gente a venire al palazzo a passare una serata in compagnia e comunque uscendo di casa anche a piedi. I ragazzi sicuramente metteranno il massimo dell’impegno.
    Luigi

  2. Leggo solo ora, ma con molto piacere, in quanto partecipe alla serata e comunque facendo parte della squara.
    Purtroppo per me la serata si è conclusa come accompagnatore del ragazzo infortunato all’ospedale.
    Purtroppo essendo coinvolto da tempo nelle dinamiche del basket castellano, a fronte di tanto impegno, si paga il fatto che l’unica struttura per allenamenti e campionati è il Palazzetto che ha le dimensioni del campo regolamentari. Le altre palestre per quanto sempre aggiorante e migliorate non hanno le dimensioni adeguate.
    Cercehremo il prossimo anno di coinvolgere più gente anche e soprattutto per la prima squadra che partecipa al campionato di Prima Divisione che paga il fatto di giocare fra settimana in orari non molto popolari. Solitamente il settore giovanile ha un buon seguito grazie a genitori e parenti che aumentano il numero degli spettaotri.
    I complimenti vanno ovviamente fatti a chi realizzò la struttura al tempo che ancora oggi è invidiata da molti comuni anche di dimensioni molto maggiori.
    Sono in prima persona coinvolto nella collaborazione con il Comune per ripristinare anche il campo all’interno del parco Ravaioli per anni teatro di un famoso torneo a livello quasi regionale.
    Il basket è uno sport meraviglioso e comunque tra i più completi a livello fisico, che paga anche localmente il troppo interesse verso il calcio anche e soprattutto a livello di sponsorizzazioni e strutture.
    Lavoreremo per crescere ancora ed emergere, sapendo di essere tra le società con più tesserati in ambito comunale.
    Ps= con Massalombarda c’è un’accesa ma sana rivalità da anni ma sempre nei canoni della sportività.

    1. Quest’anno verrò più spesso a vedervi. Credo che uno dei vs problemi sia che manca l’informazione sullo svolgimento delle partite. Penso sia un problema di costi, ma se davanti al Palazzetto scorresse un pannello luminoso con le date di tutti gli avvenimenti in corso al palazzetto, sarebbe una buona cosa. Auguri al basket e alla vostra nuova stagione.

  3. Grazie per l’articolo Domenico ma non disperare.
    L’annata 2005 di Aquilotti del Basket è numerosissima e conta anche parecchie ragazze!
    Condivido quanto dici, il basket è uno sport che aiuta i nostri ragazzia a lavorare assieme coltivando lo spirito di squadra.. e a noi genitori ci coinvolge ed emoziona anche guardando delle partitelle.
    Proviamo a dedicarci tutti a sostenere la major league castellana.. confidando nel futuro!

  4. Sentendo parlare di Palazzetto dello Sport mi viene in mente la battaglia poilitica che ho dovuto sostenere per convincere coloro che erano contrari alla mia proposta e della GIUNTA,PER REALIZZARLO.Organizzammo una assemblea pubblica nell’Auditorium Comunale .Locale completamente ripieno,ampia partecipazio e al dibattito e adesioni alla nostra proposta.Cosi realizzammo l’attuale Palazzetto,inaugurato verso la fine del 1985 con completa soddisfazione.Concordo con le considerazioni di Domenico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button