Sagre ed eventi

Vandalismi, nessuna zona franca

Vandalismi 001Stamane i cittadini di via Morini sono apparsi abbastanza sorpresi dalla constatazione dei vandalismi compiuti questa notte lungo la loro via. Fioriere divelte, altre poste in mezzo alla strada; auto spostate a forza. Bacheche rotte, ecc. . Pare che l’incursione sia avvenuta dopo mezzanotte. Potrebbe essersi trattato delle gesta di persone ubriache.

In Italia c’è di peggio, ma questo non basta a giustificare bravate di questo tipo. Ogni azione va collocata nel suo contesto, ma va analizzata a fondo. Fare finta di nulla, non porterà certamente a nulla di buono.

Occorre assumere la consapevolezza che nel corso della Sagra di Pentecoste, Castel Bolognese non può essere zona franca. Si dirà che la manifestazione ha secoli di vita, che certe cose sono sempre accadute. E’ vero, ma sono i tempi ad essere cambiati, e di questo bisogna pur tenere conto.

La trasgressione va anche capita, ma deve essere contenuta e moderata. Bisogna parlarne e migliorare le cose che non vanno. Prima che qualcuno si faccia male.

 

Articoli correlati

5 commenti

  1. sono concorde che ci siano stati dei danni nel centro di Castello e anche lungo via Morini E BISOGNA FARE QUALCOSA. io son giunto poco dopo i fatti mostrati nella foto e ho notato anche tutti i vasi spostati sulla strada, però chiedo una cosa. i vasi spostati di fronte al cinema si trovavano in un luogo privato o sotto i portici “luogo pubblico”??????(io i miei beni li tengo nelle mie proprietà e non nel marciapiede comunale, CON QUESTO NON VOGLIO SCUSARE QUEI CRETINI). altra cosa, i carabinieri sabato sera si sono presentati in piazza (una volta ricevuta la chiamata per una rissa), ma invece di intervenire contro 2 (e ripeto 2) persone violente (INDICATE AI CARABINIERI DA TUTTI I GIOVANI IN PIAZZA COME PERSONE CON ATTEGGIAMENTI RISSOSI) hanno lasciato che questi 2 continuassero a dimenarsi e cercare di attaccare briga con chiunque trovassero davanti QUESTO NON E’ SVOLGERE I PROPRI SERVIZI. ultima cosa(sempre senza voler scusare nessuno) se si vuole che i giovani non vadano in giro a fare danni BISOGNEREBBE OFFRIRE A LORO QUALCOSA CHE POSSA ESSERE INTERESSANTE (ESEMPIO LA NOTTE LIGHT DI 3 ANNI FA’, MUSICA FINO ALLE 3 DI NOTTE E NESSUN DANNO NEL COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE), LA PROLOCO CHE HA GROSSI GUADAGNI CON LA SAGRA POTREBBE UTILIZZARE UNA PICCOLA PARTE DELL’INCASSO PER FORNIRE QUALCOSA PER I GIOVANI ( E NON CONTINUARE A FAR SUONARE IN PIAZZA L’ORCHESTRA O JOE DI BRUTTO, DATO CHE NON LI ASCOLTA PIU’ NESSUNO NEMMENO I PENSIONATI)

    1. Non conosco esattamente le regole di quei portici: potrebbero anche essere privati, ma con uso pubblico. Qualcuno del comune può chiarire questo aspetto. Condivido molto il tuo commento, con la precisazione che, non conoscendo, diciamo così, le norme di lavoro dei Carabinieri, non saprei dire se il loro comportamento è stato congruo. Condivido molto la tua considerazione finale. La serata deve essere interessante per i govani, anche al fine di controllare le esuberanze dovute al consumo di vino. Per questo, anni fa ci inventammo la Notte Light, nonostante un importante scontro con la Pro loco e la successiva ostilità. Poi l’iniziativa è stata derubricata.. e non si capisce perchè.
      Penso che il venerdì sera quell’iniziativa andrà ripresa con vigore. Penso che le altre sere debba esserci una adeguata vigilanza, perchè Castello non può essere zona franca. Penso che occorra fare poi un discorso sul vino, spostando l’attenzione di tutti sulla qualità e sulla cultura.

  2. Sono completamente concorde con la tua analisi, evidentemente l’ordinanza non è stato un deterrente adeguato, e la mancanza di divise in giro per Castello sembra che non sia considerato un problema da chi ci amministra. Secondo me continuando a considerare queste situazioni superficialmente e dicendo “i tempi sono cambiati” si giustificano gli eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche
Close
Back to top button