Idee e proposte

Lume a marzo

Non vorrei dire, ma non mi pare che “Lom a merz” possa essere trasformato in uno spettacolo di piazza. Così facendo si corre il pericolo di oscurarne la tradizione e il significato di rito propiziatorio che aveva per i contadini romagnoli. E anche l’aspetto educativo e di scoperta per i bambini. E poi lom a merz brucia gli stecchi delle potature.

Troverei bello che, a Castel Bolognese,  lom a merz tornasse a vivere nelle campagne, casomai valorizzando per la sua celebrazione le parrocchie. Si offrirebbe così ai genitori la possibilità di accompagnare i propri figli, tenendoli per mano, alla prova del coraggio della sfida del buio e alla conoscenza del valore e del miracolo della terra.

Articoli correlati

Un commento

  1. Verissimo , noi sabato sera saremo alle cantine Zinzani, certo l’obiettivo è più commerciale ma mi hanno assicurato che il falò ci sarà….se venite ci vediamo là…si mangia anche…e si beve…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button