Cucina casalingaSecondi piatti

Cardo e mazzancolle

Questo è un altro modo per cucinare i cardi. Il risultato è stato sorprendente. Ringrazio Eugenio Cecchi di Cervia che me l’ha suggerito.

Avevo ancora un cardo gobbo sotterrato. Ho solo sbagliato a lessarlo un poco troppo a lungo: occorre tenerlo al dente per completare la cottura con le mazzancolle. Di mio ho sfumato col vino quando ho aggiunto le mazzancolle e ho messo una grattatina di pepe.

Procedimento.

  • Lessare il cardo e tagliarlo a pezzetti, pulire le mazzancolle (ho usato quelle di media grandezza) lasciando la testa e il tratto finale della coda, togliere il budello nero della sabbia;
  • Far andare un poco di aglio in camicia con dei gambi di prezzemolo in olio extra vergine, si tolgono i gambi e si aggiunge il cardo, una spruzzata di vino e una grattatina di pepe;
  • si da qualche rigirata per far prendere colore al cardo e si aggiungono le mazzancolle sgusciate, si porta a cottura;
  • si servono spolverate con pochissimo prezzemolo tritato molto fine. Eugenio consiglia di abbinare un vino molto minerale tipo Riesling. Io avevo del Pinot grigio del Casoncello di Tebano e sono rimasto soddisfatto. Buon appetito.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche
Close
Back to top button