Qualche rischio per Le Giacomine

Giacomina "la rossa"

In questi giorni così difficili per tutti, qualcosa mi dice che le Giacomine stanno rischiando di trovarsi a navigare in una capiente pentola di brodo, in mezzo ad una montagna di cappelletti.

Da un po’ di tempo hanno smesso di fare l’uovo. E questo, per l’anziana signora che mi aiuta ad accudirle, è un problema mica da poco.

Io resisto. Non sono per nulla esperto, ma penso che anche le galline abbiano un ciclo biologico. Per loro c’è la stagione della produzione delle uova, poi quella della cova. Noi però le uova ce le siamo mangiate. Credo però che, pur non avendo nulla da covare, la loro funzione riproduttiva si arresti.

Allora ne approfittano per cambiare le penne. Me ne accorgo perché, razzolando nella polvere, scavano buche e vi si rotolano dentro come stessero facendo il bagno. Forse si grattano per il prurito loro recato dalla crescita delle nuove piume.

Io difendo le Giacomine, penso sia normale che per qualche mese non facciano uova e le incoraggio ad andare avanti. Certo che se cominciano a fare di nuovo qualche ovetto, tanto di guadagnato per tutti. Lunga vita alle Giacomine.