Puzza nel faentino

Ieri mattina, 12 giugno, a cavallo delle dieci, percorrendo la Naviglio verso Bagnacavallo, all’altezza del casello autostradale, sono stato investito da una puzza nauseabonda, irritante. Da togliere il respiro, come ad essere pervaso da un senso di strangolamento. Il gas è andato scemando, fino a sparire nel giro di un chilometro. La sensazione è stata quella di avere respirato sostanze derivate da sostanze cerearicole. Le autorità competenti possono dire di cosa si sia realmente trattato? Chi possa avere causato quel fatto? E possono tranquilizzare i cittadini che ciò non abbia nociuto alla salute e che in futuro ciò non possa più accadere?