Semine e cura per le piante dei frutti

(14 Marzo) Ancora sole.

Lavori. Ho sparso il letame nel solco destinato ad ospitare i meloni, ho aggiunto un poco di stallatico ed ho coperto il tutto, lasciando il segno del solco. Ho fatto le buchette (cm 20 x 20 x 30) per le zucchine, ho messo una spalettata di letame e poco stallatico, poi ho ricoperto di terra, lasciando un segno (un bastoncino piantato) per riconoscere dove mettere le piantine.

Semine. Ho seminato a spaglio nell’0rto: rape bianche, ravanelli, bietole. Poi ho messo a dimora i semi delle zucche: ho riempito piccoli vasetti di terriccio e letame, poi ho messo due semi per vasetto, con la punta rivolta in basso, ho innaffiato leggermente e riposto i vasetti nel tunnel dell’insalata.

Raccolto. Spinaci e radicchi per le mie famiglie. Alcuni “porotti”, derivati dalle cipolle germogliate in inverno. Prezzemolo.

Il giardino dei frutti. E’ stato il giorno dell'”olio bianco”, l’antiparassitario che combatte la cocciniglia. Va dato a gemme floreali ingrossate. Purtroppo non è un trattamento biologico, ma occorre. Siccome cresco le piante da frutto ad alberello, ho distanziato diversi rami per dare alle piante la giusta forma. Ho concimato le piante da frutto con letame e 200 gr di sostanza azotata.