J. Edgar, film di Clint Eastwood

J. Edgar Hoover, storico capo della Fbi

Seconda recensione cinematografica di Lucio Sportelli.

J.Edgar di Clint Eastwood.

Biopic (film  biografico) su J. Edgar Hoover, direttore dell’FBI sotto 8 differenti presidenti degli Stati Uniti. In questo film Clint Eastwood ci racconta un pezzo di storia americana dal punto di vista del padre-padrone dell’FBI.

Interessante fino ad un certo punto, anche perché l’occhio del regista si sofferma lungamente sulla vita personal-sentimentale di Hoover. Il film oscilla tra un Hoover megalomaniaco e un Hoover in continua ricerca dell’approvazione della madre.

Mi sono annoiato abbastanza a vederlo e uscendo dalla sala mi sono chiesto lungamente perché fare un film del genere, quale scopo aveva il regista. Non sono riuscito a darmi una risposta, forse qualcuno di voi potrà aiutarmi.

L’unica cosa di cui sono sicuro è che non rimani il capo dell’FBI per quasi 50 anni senza avere in mano carte scottanti su tutti i presidenti che si sono succeduti.

Si salva dall’insufficienza Leonardo Di Caprio, che interpreta il protagonista, e poco altro.