‘Il terzo tempo’ di Enrico Maria Artale

Immagino così la scena: il regista Enrico Maria Artale, arriva dai propri collaboratori e gli dice “voglio fare un film su di un ex galeotto che cerca il riscatto sociale attraverso lo sport!”. Loro guardano stupefatti il regista e gli rispondono “niente di più facile, ci sono decine e decine di film a cui ispirarsi“. Non sarà andata così, ma sfido chiunque a non provare un profondo senso di ‘già visto’ guardando questo film. Inutile, scontato e banale.