Politica

Non potrà rigovernare chi ha fallito

Foto - gallito.eu

Sono terrorizzati dal fatto che il PD vada al governo del Paese. E non c’è solo Berlusconi confuso da questa prospettiva. Giorni fa ho ascoltato un’intervista di Montezemolo. Lui rappresenta una parte dei ricchi del paese, quelli dalla faccia presentabile. Più o meno il suo ragionamento è stato questo. Oggi siamo nella stessa situazione del 1994, dopo tangentopoli. Allora Occhetto pareva avesse la strada spianata verso il governo del paese. Uscì Berlusconi e ci salvò. Oggi siamo nella stessa situazione di allora, con Bersani al posto di Occhetto. Ci deve salvare Monti.

Ieri si è pronunciato per Monti anche il Partito Popolare europeo. Con veemenza tale da fare ritenere a tanti osservatori che si sia trattata di una pesante ingerenza sugli affari di un paese sovrano (se ancora lo siamo).

Ma quello che maggiormente colpisce è lo smarrimento dimostrato da giornali e televisione rispetto al crescente consenso degli italiani per Bersani e l’abbastanza goffo tentativo di accreditare la tesi che le prossime elezioni politiche siano sostanzialmente un confronto fra Berlusconi e Monti.

Ancora non si sa cosa farà Monti. Farà il Dini della situazione o manterrà un profilo più alto, quello che pare gli abbia suggerito Napolitano, a cui Monti deve grande riconoscenza?

Personalmente sarei deluso da un Monti che si calasse in una contesa politica che lo vedesse combattere chi fino ad oggi lo ha sostenuto, casomai accanto a chi invece lo ha cacciato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button