Semine per l’autunno

Pomodori da conserva e altro

(28 agosto) I cavoli hanno attecchito. Sono in apprensione per i radicchi, nonostante le continue innaffiature a causa del gran caldo.

Lavori.  Ho tolto le infestanti dalle fila dei cavoli, dei broccoli, dei sedani e dei finocchi.

Semine. Ho aggiunto ai radicchi di Chioggia, dodici piantine di Treviso e dodici di Castelfranco. Ho poi messo a dimora ancora dodici finocchi (tradivi) e dodici piantine di insalata riccia. Le rape sono state sopraffatte dall’erba. Ho provveduto a ripiantarle, inserendo subito l’innaffiatura a goccia. Nella stessa fila delle rape ho seminato anche gli spinaci. Poi ho seminato i fagiolini (terzo raccolto), contando di averli pronti fra 60-70 giorni, prima del freddo.

Raccolte. Ho raccolto gli ultimi fagiolini della prima semina e il terzo stacco dei pomodori da conserva.

Il giardino dei frutti. Le prugne e i fichi sono maturi, bisognerà provvedere per le conserve. Le noccioline stanno cadendo, ma sono quasi tutte vuote o deperite, non riesco a spiegarmi questo fatto. L’uva da tavola è ben matura. I kiwi sono scorattati, se vorrò mangiare frutti occorrerà mettere un impiantino per innaffiare le piante goccia a goccia per tutto il periodo estivo.