Cicogna al Boccaccio

Cicogna al Parco fluvialeEra sul palo del telefono, ha aspettato che la fotografassi, poi è partita verso Faenza.Non avevo mai notato la cicogna nel nostro parco fluviale e questo mi ha fatto ancor più appezzare questo splendido lembo del nostro territorio e la sua pregevolezza ambientale.

Spero che questa visita porti fortuna e consigli ai nuovi amministratori comunali di estendere la fruibilità ai cittadini di quell’area, attrezzandola minimamente e collegandola alla chiusa di Tebano e al Ponte del Castello.

Non servono vincoli o cose strane che possano preoccupare i confinanti; occorre solo ampliare la pista ciclopedonale utilizzando l’argine (anche con soluzioni tecniche meno costose del tratto realizzato) e collocare qualche panchina.

Nel frattempo sarebbe bello verificare la possibilità di fare nidificare le cicogne, ad esempio nella grande ansa del fiume in fondo a via Rossi. Chissà che qualche proprietario amante della natura e dell’ambiente non voglia considerare questa proposta.