Cucina casalingaMinestre

Spaghetti con bottarga di aringa

L’aringa, un sapore antico, tradizione delle famiglie contadine, giusto per l’inverno.

Prendete un’aringa affumicata con le uova, deliscatela e spellatela al meglio. Con metà uova e un quarto di pesce potete condirvi ottimi spaghetti (2 persone). Quello che avanza potete riporlo in un contenitore che colmerete di olio evo e conserverete in frigorifero per usi successivi.

Il mio procedimento è molto semplice. Mentre cuocete in acqua leggermente salata gli spaghetti, nella padella da salto mettete olio evo, uno spicchio di aglio tritato, poco peperoncino, le uova e il poco di aringa che avrete destinato all’intingolo.

Fate andate lentamente, lavorando con la forchetta perchè il tutto si sciolga. Servono circa cinque minuti. Alla fine stemperate con qualche cucchiaio di latte e aggiungete una noce di burro.

Versate nell’intingolo gli spaghetti al dente, un mestolo di liquido di cottura e saltate per qualche minuto. Quando il tutto sarà denso e cremoso, impiattate e servite. In tavola un vino bianco corposo.

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button