Mele Florina e cocomera bianca

Mele Florina 002Ecco alcuni splendidi prodotti del  nostro orto: la mela Florina e la cocomera bianca.

La caratteristica della Florina è che non viene attaccata dalla ticchiolatura. Quindi ha bisogno pochissimi trattamenti: appena qualche passata di sostanza rameica, se la stagione estiva è molto piovosa. La si può definire la mela biologica per eccellenza. L’avete mai vista nei nostri mercati? Io, no. E questo è davvero un mistero.

La qualità della mela è eccellente. Si raccoglie ad inizio ottobre, si può consumare fin da novembre. Inizialmente è croccante, dolce, facile da conservare. Alla lunga diventa leggermente farinosa, senza perdere  la dolcezza. E’ bellissima da vedere: completamente rossa, punteggiata di bianco.  Se avete un orto dei frutti, provate questa pianta: la potete acquistare nei vivai locali (esempio Dalmonte, per andare Brisighella).

La cocomera bianca è un marchio di famiglia. Porto i semi da generazioni. Si fa una marmellata eccellente. Quest’anno ho rischiato di perderla. E’ accaduto questo. Avevo messo a dimora due pianticelle che, purtroppo non hanno prodotto. Probabilmente perchè si sono trovate all’ombra di due albicocchi cresciuti a dismisura. Poi la tanta acqua e forse perchè non avevo ben dissodato e concimato il terreno. La fortuna però ha voluto che in un’altra parte dell’orto – dove avevo messo i fagioli – sia nata una piantina per conto suo, dovuto al fatto che interro gli scarti dell’orto biodigestiti. Vista la mala parata, l’ho accudita e lei mi ha donato lo splendido frutto che vedete nella foto (quasi venti chili). E’ quindi assicurata la marmellata e anche la progenie della specie.

Ancora una volta, grazie alla natura che, quando la rispettiamo, ci regala buoni frutti e momenti di felicità.