Aiutiamo il basket locale a crescere

thLa pallacanestro è uno sport bellissimo. Unisce il valore individuale dell’atleta a quello di squadra, unisce i giocatori in campo con quelli della panchina e con il pubblico. Il tutto avviene in un piccolo locale chiuso, geometrico e colorato.

Ieri sera, accogliendo un invito su Facebook, ho assistito ad una partita di basket nel bel Palazzetto dello Sport di Castel Bolognese. Premetto che il gioco mi piace, ma che non me ne intendo abbastanza. Lo interpreto a modo mio.

Ha vinto con merito la squadra ospite (Bk Castel Bolognese – Massa Bk 50-64), anche se, come spesso capita, il forte si prende anche l’aiutino. E’ accaduto che verso la metà del quarto tempo, quindi a pochi minuti dalla fine, la squadra di Castel Bolognese (da ora in poi la chiamerò la nostra squadra) sia riuscita ad agguantare gli avversari – avanti per tutta la partita – e a superarli di un punto. E’ bastato che la loro panchina, guidata da un mister abbastanza iracondo, sorretta dal pubblico, facesse BUUM, che gli arbitri abbiano captato, credo inconsciamente, il clima e abbiano a mio avviso capovolto un fallo e favorito l’abbrivio vincente degli ospiti.

Ospiti che, come dicevo, hanno vinto con merito grazie ad una migliore fluidità del loro gioco e a meno errori nel tiro. Va detto che i castellani sono stati sfavoriti da un infortunio accaduto ad un proprio giocatore ad inizio partita.

Debbo anche dire che i “nostri” hanno avuto l’handicap della mancanza del sostegno del proprio pubblico, semplicemente inesistente. Nel senso che proprio non c’era. Dalla loro parte eravamo due persone, più qualcuno arrivato verso la fine e mischiatosi con gli ospiti. Ospiti che invece erano presenti in diverse decine e che si sono fatti sentire.

Sono rimasto abbastanza stupito da tutto ciò. Parliamo di basket non di prima categoria, ma pur sempre divertente. Soprattutto, se lo paragoniamo al vuoto di tanti spettacoli televisivi. Parliamo di ragazzi che si disciplinano, che fanno fatica, che offrono una scena costruita dopo tanti allenamenti, quindi spettacolare. E godibile. Allora perché non partecipare?