‘Die frau des polizisten’ di Philip Gröning

Mattone. ‘Die frau des polizisten’ è una pietra al collo. Ho rivalutato ‘Somewhere’ e ‘Faust’.
Il film è suddiviso in 58 capitoli e dura ben 3 ore, tempo durante il quale ci si chiede spesso “rimarrò l’ultimo in sala?”.
Il tema trattato è di grande attualità ed è giusto che se ne parli: la violenza contro le donne. In questo caso da parte del marito. Purtroppo però il regista ha scelto un modo lezioso e irritante per farlo. Peccato perché l’epilogo avrebbe meritato ben altra sorte.