Stasera all’Arena in onda la creatività

 

La narrazione di Elena Bucci
La narrazione di Elena Bucci

Ieri sera più di mille persone hanno accompagnato Elena Bucci lungo l’argine del Canale Emiliano Romagnolo, mentre l’attrice sulla barca di Capitan Jerry recitava la sua favola fino al Porto d’acqua dell’Arena delle Balle di Paglia.

E così l’Arena è partita, tributando un nuovo caloroso omaggio al paesaggio della campagna romagnola dove l’acqua del Canale porta ricchezza e dove parte di questa viene restituita in cultura. E’ un tratto molto significativo della grandezza di questa terra. Non possiamo scordare nemmeno per un momento che l’iniziativa dell’Arena non sarebbe nemmeno nata senza la determinante collaborazione dei contadini che abitano quella porzione di territorio.

Questa sera – Giovedì 18 luglio – tante novità. La fantasia si appropria del piccolo Anfiteatro ricavato nella golena del fiume Senio. Questo il programma:

Ore 18,30

Gli affreschi del cubo di paglia

Gonzalo Borondo, il giovane pittore madrileno dei muri delle città d’Europa, dopo avere respirato l’aria dell’Arena, inizierà un suo grande intervento pittorico sulle balle, che proseguirà nei giorni della festa: un’installazione site-specific di pittura e paglia.

Ore 19,30 – Golena dei poeti

Filò, viaggio di un Zanni all’inferno

Narrazione ispirata al poema di Andrea Zanzotto, e preparazione di risotto conviviale, di e con Silvio Castiglioni; alla fisarmonica Beppe Chirico, ai fornelli Paolo e Paola Castiglioni.
Nel Veneto, Filò era la veglia dei contadini nelle stalle d’inverno. Nel Filò di Castiglione c’è il filo della memoria intima degli ultimi trent’anni del secolo scorso, partendo da una remota contrada di campagna della pianura veneta. La narrazione è addolcita da motivi musicali della tradizione popolare, e scandita dalla forza tellurica del poema in lingua veneta di Andrea Zanzotto. Filò dura il tempo di preparazione del risotto col tastasàl, la carne di maiale profumata con aglio, vino bianco, pepe, sale e rosmarino. Al punto giusto, a cottura ultimata, finisce il Filò degli attori e inizia il Filò degli spettatori.
Biglietto-contributo di 12 euro. Gratuito sotto i 10 anni. Posti limitati.

Ore 21 – Golena dei poeti

Ecco una bella storia: “C’era una volta la Land art, c’è ora il Campo dei miracoli

Dopo Filò, un piccolo viaggio tra le vicende dell’Arte che si occupa della Terra. Eleonora Frattarolo, Docente di storia dell’arte dell’Accademia di Bologna, presenta il Campo dei Miracoli e il paesaggio dell’Arena. L’incontro è nella Golena dei poeti. Ingresso libero

Ore 22 – Palco Arena
Ballata in nero. Concerto narrazione dei Marcabru.

Un viaggio nel più profondo “cuore di tenebra” dell’immaginazione artistica. Ballata in Nero è un concerto-reading alla scoperta di musiche della tradizione europea e brani letterari italiani, dall’Ottocento in poi, sulle orme del noir e del macabro.

Questo il programma completo dell’Arena.