Almeno il Duce lo imparasse

E Val 001Domattina, 11 aprile, al Teatrino del Vecchio Mercato di Castel Bolognese sono in scena gli alunni delle classi quinte, delle scuole elementari. L’occasione è data dalla presentazione del libro “Almeno il Duce lo imparasse”, di Afra Bandoli, dove vengono rivisitati i primi anni del regime fascista vissuti, raccontati ed illustrati dai maestri e dagli scolari della Romagna.

L’autrice ha realizzato un’indagine sulla rivista dei bimbi di Romagna “E’ Val”, stampato fino a 40.000 copie, che ci racconta la scuola degli anni Venti quando il Duce e il fascismo mettevano la camicia nera alle aule scolastiche.

“E’ Val” nasce a Cotignola ma in breve tempo acquisisce diffusione e notorietà nelle scuole romagnole e anche oltre. La rivista viene apprezzata in sede ministeriale, dove l’apprezzato pedagogista Lombardo Radice (antifascista) la addita, all’inizio della sua pubblicazion, ad esempio da seguire. Poi, piano piano, la propaganda fascista si impossessa della scuola.

Il titolo è tratto dal componimento di una scolara che scriveva “Mussolini dà tanti regali alle mamme che danno tanti figli alla Patria. La mia mamma ha avuti undici figli e li ha dati tutti al Fascismo sino dal 1919. Che brava mamma ho io! Egli non lo sa perché se lo sapesse manderebbe il regalo di sicuro! Almeno lo imparasse!”. È il caso di dire che i figli regalati al fascismo sono stati veramente tanti, forse troppi, nel ventennio finito con una atroce guerra.

Nel corso dell’iniziativa, l’appuntamento è per le ore 10, leggeremo, con le voci dei ragazzi di oggi, temi, racconti, diari molto significativi e belli come: Mia nonna è la professoressa dei polli; mio nonno è il rinforzo della famiglia; ho visto un uomo che guidava l’asino da ubriaco, che rivelano la vita di quegli anni.

Interverranno gli studenti e i docenti  delle classi quinte della scuola primaria di Castel Bolognese, Afra Bandoli – autrice del libro -, Ivano Artioli – presidente dell’Anpi provinciale. Condurrà Mario Baldini di Primola. L’iniziativa si avvale del patrocinio dell’Amministrazione comunale ed è inserita nel programma delle celebrazioni dell’anniversario della Liberazione di Castel Bolognese, avvenuta il 10 aprile.

Il libro è in vendita presso l’edicola di piazza Fanti.