La festa giovane

Portofranko, la festa ideata, promossa e gestita dalle ragazze e dai ragazzi castellani, è nel suo pieno svolgimento. Da alcune sere, il Prato delle Filippine di Castel Bolognese è affollatissimo per un evento che mette d’accordo tutti. Il filo conduttore è la musica, tanta musica espressa da giovani band. A questa si accompagna una cucina che si offre ai gusti giovanili; tantissime pizze, pollo arrosto e patatine, paella, braciole di castrato e tanta birra.

Una festa che non disdegna i contenuti, ossia quelle azioni, piccole o grandi che siano, che ogni iniziativa rivolta al pubblico dovrebbe sempre contenere. Una mostra di opere di giovani artisti, un banco di merchandising di qualità, la presenza di Emergency, la raccolta differenziata dei rifiuti e, certamente non privo di significato, il fatto che il ricavato dalla festa sarà, come tradizione, devoluto in beneficienza. Un unico problema, purtroppo presente in tutte le feste all’aperto: il fumo ai tavoli.

Davvero bravi. La festa continuerà fino a sabato 29 giugno. Questa sera sul palco i The last fairy tale, Speed stroke e Violet Gibson; maxi schermo per la partita dell’Italia. Domani sera Mr. Gangter e i Rooters. Sabato sera gran finale con: Portofranko’s little jamboree wit, Delai lama, Lucky strike e la Rock around the bop.

Se siete di Castel Bolognese, se passate da Castel Bolognese, se avete qualche ora per distrarvi, fate un salto al Prato delle Filippine. Se volete conoscere meglio l’Associazione culturale Portofranko cliccate www.portofranko.com .