Solo liturgia?

Renato Soru

La recente direzione nazionale del Pd è stata etichettata da qualche dirigente come una inutile liturgia. Forse ritenendo sufficiente esaurire il confronto con qualche, non confutabile, dichiarazione alla televisione o alla stampa.

Anch’io penso che l’aspetto liturgico in troppe riunioni di partito sia presente, ma solitamente ciò accade perchè molti dirigenti non hanno nulla da dire, oppure si preoccupano solo di compiacere il capo o di tenere la posizione. Ho ascoltato in streaming parte del dibattito e sfido chiunque a dimostrare che, ad esempio, gli intreventi di Renato Soru e di Pippo Civati, ma direi anche quello di Claudio Burlando – mi limito ad elencarne alcuni fra quelli ascoltati – abbiano fatto parte di una liturgia scritta.

Nella colonna di lato ho messo gli interventi di Soru e Civati, ascoltateli, se avete voglia, poi ditemi se si può dire abbiano fatto parte di una lamentosa e stucchevole liturgia.