The raven, film di James McTeigue

“The raven” di James McTeigue. (recensione di Lucio Sportelli)

Questo film è un thriller che parte dall’idea che i racconti di Edgar Allan Poe abbiano ispirato gli efferati omicidi di un serial killer nella Baltimora di fine ‘800. E chi meglio di Poe stesso potrebbe investigare proprio su questi omicidi?

Assistiamo così ad una veloce entrata in scena dei racconti Poe e dell’autore stesso, impersonato da un John Cusak, secondo me poco bravo e poco adatto. Non l’ho mai apprezzato molto, tranne nel film “La giuria”, dove la sua faccia da svanito capitava a fagiolo, per poter ingannare un volpone come Gene Hackman.

Il film in generale è abbastanza interessante e avvincente. Direi bello. Peccato per il montaggio non perfetto (alcune scene sono tagliate peggio che con l’accetta).

Dello stesso regista, James McTeigue, ho apprezzato enormemente di più “V per Vendetta”.

Volendo fare un paragone direi che se vi è piaciuto “La vera storia di Jack lo squartatore” con Johnny Deep, ritroverete in questo film una vaga somiglianza.