Mi ricordo Angelo Biancini

Ancora prima di conoscerlo di persona, ho sentito parlare di Angelo Biancini da parte di Mario Marabini, il segretario della Camera del Lavoro di Faenza degli anni sessanta-settanta. Ne parlava bene, riferiva storie e coloriti aneddoti, alla romagnola. Lo chiamava Anzulè, lo ammirava come persona e come artista. Ho conosciuto Biancini nei primi anni ottanta. […]