Benvenuti

Scol

Scol

La prima persona che ho incontrato stamattina presto appena uscito di casa mi ha salutato con “allora arrivano“. Si riferiva ai cittadini tedeschi di Abtsgmuend che giungono in visita in occasione della Festa dello Sport. E’ anche questo un segnale dell’attenzione della città verso questi amici d’oltralpe conosciuti con le iniziative legate al gemellaggio.

Saranno in tanti, quasi 150, a testimonianza del loro interesse per Castelbolognese e per l’Italia. Ci saranno autorità, famiglie, ragazzi e ragazze di alcune delle loro tantissime associazioni. Rivedremo Gheorg, il loro borgomastro, Horst, Hans, Marilise e tanti altri amici. Rivedremo Julia e i suoi genitori, una cara ragazza che ha allietato con la sua presenza per uno stage in loco, la nostra casa per alcuni mesi.

Visiteranno Lugo e Bologna, giocheranno al pallone con i nostri ragazzi dell’Us Calcio, offriranno alla città un saggio della loro danza acrobatica assieme ai nostri del Cigno. Cucineranno assieme alle castellane alcuni piatti del libro delle ricette realizzato in comune.

Insomma, sarà un bell’incontro e una bella festa. Sarà ancora una volta un’occasione, oltre che per divertirsi, per riflettere sul senso dell’amicizia fra i popoli. Sarà l’occasione per consolidare i rapporti fra persone così distanti per mentalità e abitudini, ma così vicine per voglia di conoscersi, per volontà di integrarsi nella comune nazione europea, per la volgia di conquistare un futuro di progresso e di pace per i nostri popoli.

Chissà che la nostra Amministrazione comunale e il Comitato gemellaggi non trovino le risorse per ampliare in futuro questa positiva esperienza. Casomai con una città del nostro meridione, oppure, con una buona dose di incosciente coraggio, con una città africana.