Bravi ragazzi

Ottantacinque centesimi il caffè e ottantacinque centesimi la pasta. E’ l’offerta dei ragazzi che gestiscono il bar Commercio in piazza. Un segnale di concorrenza, di quella concorrenza che dovrebbe alimentare il commercio e che potrebbe essere tanto utile al mercato in un periodo di vacche magre come l’attuale. Spero che altri commercianti seguano questo esempio. E altri settori come, per ipotesi, quello del mercato immobiliare dove non si ha notizia di nessuna diminuzione dei costi, nonostante questi siano molto elevati. Ci proviamo, dicono i ragazzi. Auguri.