AmbienteIdee e proposte

Piantiamo alberi nelle fabbriche

Il tema degli alberi è oramai all’ordine del giorno. Seppure con fatica cresce la consapevolezza dell’utilità degli alberi per resistere alle ondate di calore e per contenere nell’aria le polveri sottili che lentamente ci uccidono. Da ultimo se ne è parlato in un affollato convegno di livello nazionale a Castel Bolognese. Bisogna piantare alberi, sempre più alberi, facendo in modo che siano quelli giusti, a partire dai luoghi ove sono più necessari, fra questi le città e le aree industriali.

Mettiamo alberi davanti alle fabbriche.

Se poniamo lo sguardo nei cortili adibiti a parcheggio delle fabbriche e nei parcheggi lungo le strada davanti ad esse, li vediamo troppo spesso spogli ed assolati. Immaginiamo come possa sentirsi un operaio, un impiegato, quando a mezzogiorno o al pomeriggio deve salire in macchina, con 50 gradi nell’abitacolo, per tornare a casa dal lavoro, casomai mettendosi in una interminabile fila di auto che avanza a passo d’uomo.  

Non occorre spendere molte parole per dire quanto sia importante affrontare questo tema.

La regione Emilia-Romagna si è mossa da tempo proponendo la piantumazione di 4,5 milioni di alberi, mettendo in campo risorse economiche. Da ultimo ha emesso un bando per finanziare la messa a dimora di alberi nelle aree di proprietà delle aziende. Il bando scade il 30 settembre prossimo. A me pare un’occasione da non perdere.

Bisognerebbe parlarne in fretta e che ognuno facesse la propria parte, a partire da una forte spinta alla sensibilizzazione. Possono muoversi i comuni, potrebbero muoversi i sindacati con la contrattazione – lo dico da vecchio sindacalista orfano di quei tempi. Intanto parliamone, diffondiamo la conoscenza dell’argomento, teniamo alta l’attenzione sul tema.

E piantiamo alberi, ovunque.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button