Senio in piena, guardate questo filmato

Castel Bolognese - Fiume Senio, ingorgo (foto del 2013)
Castel Bolognese – Fiume Senio, ingorgo (foto del 2013)

In questi giorni di piena dei fiumi, ha destato la mia curiosità un video sulla fiumana del Senio. Lo hanno girato gli amici di Primola di Cotignola (posso anche immaginare chi). Guardatelo nella colonna a lato (cliccate su You Tube). Mostra il senso della paura tranquilla che rende un fiume in piena, quella paura che ti fa ragionare. Allora ti accorgi che il fiume è di per sé un ambiente complesso che “sente” l’intervento dell’uomo. Il fiume va trattato con delicatezza, va rispettato. Altrimenti, prima o poi ti castiga. Eccome se ti castiga.
Dobbiamo esigere rispetto e cura per il nostro fiume. Così facendo lui ci ricompenserà, donandoci la sua bellezza. La bellezza di un ambiente naturale complesso e allo stesso tempo armonico, ricco di colori e di vita. Rifugio di migliaia di specie viventi che lì trovano il loro equilibrio naturale perfetto. Allora perché non godere del nostro fiume?
Alla fine del filmato, Primola lancia un appello per la tutela del fiume (Senio). Chiede di mettere in rete le idee per potere fare cose più grandi e più estese. Per tutti. Da Castel Bolognese, vogliamo accogliere questo invito? Possiamo partecipare con l’idea di promuovere un’Area di riequilibrio ecologico e ambientale che vada dalla diga steccaia leonardesca di Tebano, fino al Ponte del Castello. Un’area che successivamente possa unirsi a quella che gli amici di Cotignola hanno già creato nel loro comune. Il fiume per i castellani, è un elemento identitario, muoviamoci per tutelarlo.

Ps. Gli aderenti all’associazione Primola di Cotignola, sono coloro che hanno inventato l’Arena delle balle di paglia e contribuito a valorizzare un ampio territorio, inizialmente in parte degradato e ora un grande contenitore di bellezze ambientali. Un territorio che poteva diventare una potenziale discarica, grazie a Primola, ad altre Associazioni e ad una Amministrazione comunale attenta e lungimirante è diventato un luogo di cultura e di svago per tutti i cittadini.