Basta pubblicità senza regole

OggiBisogna dire che la pubblicità gettata al volo nelle buchette della posta delle abitazioni, a cavallo del “buco”, quando non sparsa in terra, comincia ad essere un problema serio. Soprattutto per il decoro della città.

Certo, non si tratta di impedire ai ragazzi di fare il proprio lavoro – fra l’altro sicuramente mal pagato – od alle imprese di farsi la loro pubblicità; si tratta di disciplinare questo lavoro. Ovvero, stabilire alcune regole e farle rispettare. La prima regola dovrebbe essere quella che la pubblicità vada correttamente inoltrata dentro la buchetta, alfine di evitare la sua dispersione in giro. Poi potrebbero essere disciplinati altri aspetti.

Su questo tema, i sindaci possono intervenire con ordinanze. Molti comuni, da tempo hanno cercato di risolvere questo problema. E’ di quelle cose che farle, dal punto di vista finanziario, non costa nulla. Allora perchè non farle?