Cinema

La cosa, film di Matthijs van Heijningen Jr

Foto di movieplayer.it

Il film di oggi è “La cosa” di Matthijs van Heijningen Jr. (2011). Si tratta di un horror fantascientifico con alla base una creatura che riesce a replicare gli esseri con cui viene a contatto, appunto “La cosa”. Recensione di Lucio Sportelli.

Questa storia è tratta da un racconto di John W. Campbell dal titolo ‘Who Goes There?’ e già due registi si erano cimentati in una trasposizione cinematografica, Howard Hawks nel 1951 e John Carpenter nel 1982.

“La cosa” più famosa è sicuramente quella di John Carpenter pur essendo stata bocciata dalla critica in generale. A me era piaciuta tantissimo. Sono ormai passati parecchi anni da quando ho visto il film di Carpenter, ma ricordo che per molte notti ho sognato di scappare dalla mostruosa creatura venuta da non si sa dove.

Le aspettative che avevo erano basse perché farsi piacere un remake di un film che ti ha segnato lungamente non è facile. E infatti il sapore che rimane alla fine di questo film è di un compito didattico svolto molto bene, ma senza aggiungere nulla di nuovo. Mi sarei aspettato almeno un tentativo da parte del regista di caratterizzare la proprio opera e non solo di beneficiare della fama mondiale ottenuta dal film di Carpenter.

Dovevo sospettare qualcosa quando ho visto una intervista fatta da poco a John Carpenter dove egli dichiarava apertamente di non essere stato minimamente interpellato per la realizzazione di questo remake.

Finora ho parlato di remake, ma a volere essere pignoli si tratta di un prequel, infatti la scena finale è esattamente identica alla scena iniziale del film di Carpenter.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button