Proposte per il nostro parco fluviale

Penso sia opportuno ricordare le norme per la conduzione dei cani nel parco fluviale di Castel Bolognese.  La rimozione delle deiezioni è obbligatoria, così come è obbligatorio avere gli strumenti per rimuoverle. In presenza di altri cani nel parco, vanno tenuti a guinzaglio. Regole semplici, chiare e da rispettare.

Siccome teniamo alla nostra camminata sul Senio, è un dovere di chi lo frequenta segnalare problemi con l’intento di conservarlo e migliorarlo. Ne segnalo due che accompagno con due proposte.

Ci sono lampioni non funzionanti e altri con le lampade spaccate. L’ideale è che funzionino, altrimenti perchè furono messi? Se non possono funzionare sono inutili orpelli, allora è meglio toglierli.

Per evitare il transito di auto e di moto, furono messi opportuni paletti. Adesso da un lato sono stati tolti e dall’altro uno è divelto. Penso sarebbe utile ripristinarli.

Al termine del percorso verso Biancanigo, sarebbe utile collocare un gabinetto. Le ragioni sono facilmente intuibili e le persone che segnalano questo problema sono tante. Ascoltiamole.

A fianco dello stradello che da via Rossi conduce all’argine c’è un boschetto che sarebbe utile curare per conservare alcune belle piante esistenti.  In capo ad esso si potrebbe mettere a dimora un cipresso per compensare quello fatto cadere dal vento tempo fa.