La Casa delle Cure Primarie

Il bel cancello in ferro battuto istallato dalla Misericordia all’ingresso della sua sede, in viale Roma, mi da lo spunto per sollevare un problema che riguarda tutti noi cittadini di Castel Bolognese. Quello della sicurezza della nostra Casa delle Cure Primarie, composta dai locali del cosi detto ex ospedale, da quelli collegati della Casa di Riposo e della Camera mortuaria.

Oggi chiunque, ad ogni ora del giorno e della notte, può entrare liberamente e comodamente nell’area cortilizia degli immobili. I cancelli ci sono, ma sono fatiscenti e sempre aperti. L’area cortilizia ospita il parco auto della Misericordia, i mezzi dell’Assistenza domiciliare. Dai cortili si può accedere direttamente ai locali.

A me parrebbe una questione di sicurezza, ma anche di decoro e di rispetto, quella di attivare i tre cancelli di accesso ai cortili, affinchè, la notte, restassero chiusi. Iniziativa questa, che potrebbe essere sostenuta dall’istallazione di una telecamera implementata con quelle della rete comunale di videosorveglianza.

Si tratterebbe di riprendere un ragionamento avviato e non concluso alcuni anni fa con l’Azienda Ausl, proprietaria di parte degli immobili a cui potrebbero essere associati l’Asp, proprietaria del resto dei fabbricati e le Associazioni di volontariato che hanno sede in quei locali. Assieme, con la regia dell’Ente locale, sarebbe possibile affrontare e risolvere il problema.