Frattaglie

Ombre

Oggi apro i giornali e leggo che.

La Voce riporta la notizia che il famoso entomologo Giorgio Celli, intervenendo circa la moria delle (1200) tortore a Faenza, afferma di supporre si sia trattato di veleno e non di indigestione. Pensa che, forse, ciò che ha avvelenato le tortore potrebbe nuocere anche alle persone. Invita il sindaco a chiedere maggiori spiegazioni a Tampieri (distilleria) e a proseguire le analisi, servendosi anche di laboratori non pubblici. Insomma, c’è da stare poco allegri.

Il Resto Carlino spara come titolo in prima pagina: Arrivano. Naturalmente si riferisce al probabile esodo di profughi dalla Libia. Quindi ciò che fa notizia per il Carlino non sono le diecimila persone trucidate dall'”amico” Gheddafi, ma il fatto che persone in cerca di scampo possano arrivare il Italia. L’attenzione di alcune persone del bar era tutta volta a proporre ricette per evitare questa ipotesi: chi prospettava la possibilità di voltare indietro le barche e bloccare il timone, chi ribadiva che se ne avrà la possibilità ci penserà lui, paventando chissa chè. Anche questi sono risultati di un ventennio di governo Berlu-Boss.

Il Corriere di Romagna riporta che l’Assessore regionale ai trasporti Peri conferma la notizia che la circonvallazione di Castel Bolognese è dentro la proposta programmatica dell’Anas per il prossimo piano pluriennale. Ciò è la conferma di una notizia già circolata. Non manca però di osservare come l’Anas non abbia finanziamenti e che molte delle opere del piano precedente sono ancora al palo. Allo stato quindi la variante castellana resta un miraggio. Sarebbe importante accogliere la proposta del Comitato per la creazione di un tavolo con tutte le parti interessate. Speriamo che questo possa avvenire presto.

La segretaria provinciale del Pri, Luisa Babini, afferma che non è ancora certo che i repubblicani facciano parte della coalizione di centro-sinistra che si candida a governare la provincia e il comune di Ravenna, nei prossimi anni. Afferma questo dopo che ha partecipato alle primarie di coalizione per stabilire il candidato presidente del centro-sinistra. Forse in giro c’è un pò di confusione. Alla signora Babini, una persona che stimo, va comunque dato atto di opporsi con vigore alla deriva filoberlusconiana del Partito Repubblicano a livello nazionale interpretata dal signor Nucara, uno dei capitani coraggiosi che si sta battendo strenuamente per B.