Alle porte il porta a porta

Noi tutti ci ricordiamo del 31 gennaio perchè scade il termine per il rinnovo del canone Tv. Con un paragone un pò bislacco, possiamo anche annotare che sempre il 31 gennaio parte nella città di Forlì la raccolta porta-a-porta dei rifiuti:

La settimana scorsa abbiamo appreso dalla stampa locale che la raccolta porta-a-porta avviata in alcune frazioni di Faenza: Granarolo, Reda e un’altra di cui non ricordo il nome, sta dando ottimi risultati. In quelle frazioni, il 75% dei rifiuti viene così raccolto in modo differenziato. Apprendiamo che i cittadini sono contenti e che presto questo tipo di raccoltà si avvierà anche nella città di Faenza.

A Castel Bolognese, secondo i dati del 2009, nella raccolta differenziata siamo quasi ultimi nella classifica dei comuni della provincia: quindicesimi su diciotto, con il 42%. Ben al di sotto della media provinciale e con l’obbligo per legge di raggiungere almeno il 65% entro il 2012, pena un aumento della tariffa. Mi chiedo ancora una volta quali siano le ragioni che fanno si che di questo tema a Castello non se ne parli, nonostante che il vento dell’Est sia ormai alle nostre porte. Non ne parlano le istituzioni, non ne parlano i partiti, non ne parlano le persone sensibili ai temi ambientali, se qualcuna di queste alberga a Castel Bolognese (ma questo è un tema di portata più ampia di cui occorrerà tornare a parlare).

[table id=2 /]