Trasformare Arrivi e Partenze

artisti_di_strada[1]Il prossimo sei agosto, avrà luogo a Castel Bolognese la dodicesima edizione di Arrivi e Partenze. Si tratta di una bella rassegna di Teatro di strada, che vide la sua luce con la prima amministrazione Morini.

E’ vero che l’iniziativa negli ultimi anni, almeno ai miei occhi, ha visto calare di un pò il suo interesse, rispetto ai primi anni di grande successo, ma è importante che, nonostante le ristrettezze economiche, sia stata riproposta. Penso però che per confermarla anche in futuro occorra lavorare per rilanciarla. Un’ipotesi potrebbe essere quella di coinvolgere, partendo da viale Cairoli, oltre alla Piazza e via Garavini, anche via Giovanni 23°. Potrebbe così diventare, la Festa dei viali, cogliendo e valorizzando in questo modo un tratto distintivo e di valore per la nostra città.

Questa ipotesi richiederebbe sicuramente un budget più elevato. A questo proposito penso agli Istituti di credito e al sistema delle imprese presenti nel territorio e al loro dovere etico di intervenire per sostenere il progetto culturale della città in cui operano, e da cui traggono indubbi benefici sotto tanti punti di vista.

Posta la difficoltà nel reperimento delle risorse, ma anche il dovere di provarci, qualora si decidesse di incentivare questa iniziativa, bisognerebbe pensare di edificarla su nuove e più solide basi. Ad esempio, potrebbe essere inserita nelle iniziative promosse dalla Società d’area terre di Faenza per la promozione del turismo e fra le iniziative della società di promozione turistica della Provincia. Insomma, dovrebbe puntare a coinvolgere Faenza, Imola e Ravenna, sopratutto la costa. Tutti sanno dell’interesse che possono avere gli alberghi del litorale ad offrire serate alternative ai propri ospiti. Per una o più sere potrebbero essere indirizzati verso Castel Bolognese. Il resto dovrebbe essere fatto da Castello, nel senso di riuscire a proporre agli ospiti un clima di vera ospitalità; con gli spettacoli, ma anche con le attività commerciali e artigianali in spolvero. Anche questo sarebbe un modo per fare di Castel Bolognese una città bella.

Di seguito il programma dell’iniziativa promossa dal comune di Castel Bolognese – Assessorato alla Cultura

Venerdì 6 agosto: Arrivi e partenze 2010

La festa castellana del teatro in movimento si snoderà come  sempre lungo viale Cairoli, il suggestivo viale della stazione di Castel Bolognese, chiuso al traffico per accogliere teatranti di strada, animatori e musicisti. La direzione artistica è di Terzostudio srl Progetti per lo spettacolo di Ponte a Egola (PI).

Si apre alle ore 19.30 con lo spazio dedicato all’arte e allo spettacolo dal vivo quale espressione dell’associazionismo locale; è inoltre attivo lo stand gastronomico e il pub a cura dell’associazione Portofranko, giovane realtà locale con confermata capacità aggregativa ed organizzativa. Come sempre ci sarà spazio per il mercatino degli hobbisti, artisti e creativi e per il mercatino della frutta “made in italy”.

Dalle ore 21.15 in poi gli artisti di strada daranno inizio alle loro performance in alcun punti-spettacolo di viale Cairoli, con il seguente programma:

  • Officine Duende The Twin Show

Come nelle fiere di fine secolo si potranno ammirare incredibili creature: un unico corpo con due cuori o due corpi uniti in una sola anima? http://www.officineduende.it

  • Teatro delle 12 lune Le penne dell’orco

Una principessa rapita, un re ammalato e soltanto le miracolose penne dell’orco in grado di salvarlo. Una storia appassionante dove

non mancheranno i colpi di scena e… di bastone! http://www.teatrodifigura.com

  • GiancaClown Pattinik

È  Pattinik funambolico individuo a rotelle, ci vede poco ma è accompagnato dal suo cane miope. La provocazione del clown, l’abilità del giocoliere, la dinamicità dei roller. http://www.giancaclown.it/

  • El Bechin Horror Puppet Show

Un giovane talento del teatro di strada italiano con una esilarante marionetta scheletro. Dove Angelina ballerà un tango mozzafiato, un “Tango de la muerte” e il rock’n’roll risveglierà dal sonno il morto! http://www.myspace.com/el_bechin

  • Circo-Teatro Piano C Senza che?

di Luca Tresoldi e Giovanna Bolzan. Spettacolo tragicomico di circo-teatro e manipolazione di rifiuti. Vincitore del concorso “Di piazza in piazza” – Premio Nazionale Cantieri di Strada 2010. http://www.fnas.org/newsletter/file/fnas-informa30-04-2010.pdf

  • Compagnia Sirteta Ugo Sanchez wants to play

Ugo Sánchez Jr. è un musicista che si ritrova in scena letteralmente nudo, protetto dal suo strumento quel tanto che basta per non scandalizzare nessuno, ma non abbastanza per scappare, né ovviamente per suonare… http://www.ugosanchezjr.com

Ingresso libero

Ps – Mi era giunta notizia di difficoltà relative alla riproposizione di Arrivi e Partenze in base alle quali avevo scritto alcune considerazioni sostituite alcune ore dopo da questo articolo. La notizia, non adeguatamente verificata, è risultata priva di ogni fondamento. Chiedo scusa ai lettori per l’errore compiuto.