Castel Bolognese, provincia di … ?

Bandiere in due punti diversi della città

Bandiere in due punti diversi della città

Ho letto ieri che la Provincia ha stanziato 25 mila euro per una nuova stazione delle corriere in un comune della vallata del Senio, a sud della via Emilia. La cifra in sè non è particolarmente significativa, ma testimonia quantomeno attenzione. Sono contento per quel comune. Allo stesso tempo, mi chiedo quando arriverà il momento in cui la Provincia farà qualcosa di veramente significativo anche nel territorio del comune di Castel Bolognese.

Penso non possa cavarsela con la rotonda alla confluenza della via Borello con la via Emilia, di cui, fra l’altro, non è chiaro a tutti cosa in concreto essa metta e soprattutto in quali tempi (A questo proposito è giunta una messa a punto dell’assessore, della quale ringrazio, con la quale si chiarisce che la convezione per la realizzazione della rotonda è stata firmata alla fine del 2009 e che i tempi di realizzazione, giudicati congrui, sono stati stabiliti in tre anni).

Sono diverse le azioni che la Provincia sarebbe bene realizzasse a Castel Bolognese. Ne cito alcune. La presa in carico della via Biancanigo, strada di valenza /sovracomunale/ (a proposito, cosa ha risposto la Provincia alla richiesta del comune in tal senso?) La realizzazione della pista ciclabile lungo la via Borello, fino alla chiesa. La realizzazione della pista ciclabile a lato della via Casolana, fino a via Khennedy. La messa in sicurezza dell’incrocio della Borello con Paoline Lesina (dove gli incidenti non sono certamente inferiori a quelli della via Quarantola, nel lughese dove la Provincia, su richiesta (giusta) di quel sindaco, pare volersi impegnare). Poi, la Provincia, dovrebbe dire come collegare la via Casolana con il sottopasso ferroviario di mezzo, dei tre previsti nel territorio di Castel Bolognese (ultimi di tutta la tratta che va da Piacenza a Rimini), indi nella direzione delle vie Lughese e Borello. Per ultimo (ma per primo in ordine di importanza), la Provincia è opportuno dica in quale preciso ordine di priorità (1,2,3..) colloca la circonvallazione di Castel Bolognese, rispondendo così anche alle iniziative del comitato Circoliamo per Castello, rispetto alle necessarie opere stradali nella provincia.

Prima delle elezioni regionali, il Presidente, l’Assessore e i Consiglieri locali dissero: “/al primo posto/“. Per la Provincia, ci si attende una posizione altrettanto precisa e netta. Speriamo, ma sono alquanto pessimista. L’impressione mia, di una semplice cittadino, è che, Castel Bolognese, il suo territorio, i suoi cittadini, siano figli di un /dio minore/. Sia riguardo la Regione, che la Provincia. Speriamo che i fatti mi smentiscano.