Un giornale interattivo

Come idea non è una grande novità e non so se a Castel Bolognese possa funzionare. La mia opinione è che ce ne sarebbe bisogno. Almeno per alcune ragioni.

1. Grazie all’intraprendenza dei cittadini e delle istituzioni, a Castel Bolognese si svolgono nei vari campi tantissime iniziative di interesse pubblico di cui però si ha scarsissima informazione. Molte volte rimangono fini a loro stesse. Possono gratificare chi le propone, ma hanno scarsa valenza collettiva.

2. C’è un grande fermento partecipativo dei cittadini nel dibattere di tutto quello che si fa e di tutto quello che in città non va. Questo è molto interessante e spesso utile per le idee e le proposte che vengono messe in campo. In genere però tale protagonismo nasce, si sviluppa e si esaurisce nella “piazza” o nei bar.

3. Il dibattito politico è molto carente, episodico e confinato in ristretti ambiti. La partecipazione dei cittadini alle scelte amministrative della città, anche quando viene offerta, è scarsa.